Cementazione e carbonitrurazione

Trattamenti termochimici principali

Cementazione

Processo di indurimento superficiale, con profondità efficace dello strato cementato fino a 3 mm.

Applicazioni
Prodotti realizzati in acciaio da cementazione (acciai basso legati), dove sono richieste resistenza all’usura, resistenza alla compressione e/o ai carichi dinamici, come componenti di macchine per trasmissioni meccaniche per l’industria automobilistica, ferroviaria, energetica e altre parti di macchine.

Scopo
Miglioramento della resistenza all’usura e delle proprietà meccaniche degli acciai basso legati, conferendo alta durezza superficiale (oltre i 60 HRC) e mantenendo un’elevata tenacità del nucleo.

Specifiche tecniche
Strato superficiale martensitico con durezze superficiali elevate, indurito per una profondità fino a 3 mm.
A seguito delle fasi di cementazione e tempra in olio viene eseguito il rinvenimento allo scopo di ottenere le proprietà meccaniche più appropriate all’impiego.
Pezzi fino a 1500 kg e dimensioni fino a 1.400 x 1.100 x 850 mm; temperatura massima di trattamento 1.050°C.

Carbonitrurazione

Processo di indurimento superficiale, con profondità efficace dello strato carbonitrurato fino a 1,0 mm.

Applicazioni
Prodotti altamente sollecitati, produzione in serie di parti automobilistiche, ingranaggi e altri prodotti finiti in acciaio basso legato o al carbonio.

Scopo
Miglioramento della resistenza all’usura e della resistenza dinamica dei prodotti. Offre una durezza superficiale superiore rispetto alla cementazione mantenendo un’elevata tenacità del nucleo.
Grazie alla dissoluzione dell’azoto nella zona austenitica si ottiene uno strato indurito con temprabilità aumentata e alta resistenza al creep.

Specifiche tecniche
Il trattamento avviene nell’intervallo di temperature tra 850°C e 890°C, in un’atmosfera arricchita di carbonio e azoto, per ottenere uno strato di martensite fino a 1,0 mm. Successivamente viene eseguito il rinvenimento allo scopo di ottenere le proprietà meccaniche più appropriate all’impiego.
Pezzi fino a 1500 kg e dimensioni fino a 1.400 x 1.100 x 850 mm; temperatura massima di trattamento 1.050°C.